Arance rosse di Sicilia

L’arancia  rossa Sanguinella è una varietà delle famose arance rosse di sicilia. Le Arance rosse siciliane, sono uniche al mondo grazie alle condizioni climatiche offerte dall’attivo Vulcano Etna che corregge  la loro pigmentazione. Quindi hanno valori e gusti nutrizionali ben diverse rispetto alle arance di altri Paesi produttori. Infatti sono stati riconosciuti dal marchio europeo IGP.

Noi siciliani siamo soliti dire che le arance sono du Mongibeddu, cioè provendono dalle pendici dell’Etna. Sapete perchè?

Gli arabi chiamavano la montagna Gibel Utlamat (la montagna del fuoco); questo nome fu più tardi storpiato in Mons Gibel e successivamente, nel Medio Evo, in Mongibello, che deriva dall’italiano “monte” e dall’arabo “djebel” che ha il medesimo significato e che è attualmente il nome della montagna, non del vulcano.

Un antico stornello siciliano che si sente ancora cantare, specie dagli operai durante le raccolta delle arance, evoca ancora la Sicilia Bedda, quella Sicilia in cui il nostro popolo si sente figghiu du Mungibeddu (figlio dell’Etna)

Di Mungibeddu  tutti figghi semu
terra di focu, di canti e d’amuri
st’aranci sulu nui li pussidemu
e la Sicilia nostra si fà onuri

Di Mungibeddu (1) tutti figli siamo
terra di fuoco, di canti e d’amore
queste arance solo noi le possediamo
e la Sicilia nostra si fa onore

Per le nostre bibite, noi usiamo solo il meglio degli agrumi  da agricoltura biologica di Sicilia a filiera controllata per offrirvi il gusto vero e autentico della nostra Isola.  Usiamo solo succo di “Arancia Rossa di Sicilia IGP” dalla polpa ricca di vitamina C e antocianine e dalla buccia particolarmente aromatica e ricca di oli essenziali.

Dal succo delle profumate arance rosse produciamo la nostra Aranciata Rossa una vera delizia per tutti i palati!
Ha un gusto dolce e corposo,un  profumo intenso e fresco e un colore rosso rubino, una vera delizia per tutti i palati! Ottima da gustare fredda in qualunque momento della giornata, durante una pausa a metà mattina o per rinfrescarsi in un caldo pomeriggio mediterraneo.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *